Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Novità
14/03/2021 - Giancarlo Pedote premiato da Ulysse Nardin

Giancarlo indossa l’orologio Diver X Cape Horn donatogli da Ulysse Nardin

Giancarlo Pedote, di ritorno dal Vendée Globe, il giro del mondo in solitario senza assistenza e senza scalo, è stato accolto da Filippo Nembrini, Brand Manager Ulysse Nardin Italia, che lo ha premiato con un orologio della collezione DIVER X, modello Cape Horn di Ulysse Nardin in riconoscimento della sua performance e del fatto di aver rappresentato la baseline del noto marchio di orologi: WE XPLORE. WE XCITE. WE XIST..

Nello spirito che lega Ulysse Nardin ai più temerari avventurieri del mondo, la manifattura svizzera è diventata partner del Vendée Globe, sponsorizzando la regata in solitario più lunga e difficile del mondo. L'edizione 2020 ha avuto inizio l’8 novembre 2020 e si è conclusa lo scorso 5 marzo con l’arrico dell’ultimo dei 33 velisti in gara.

Giancarlo Pedote, skipper di Prysmian Group, è stato l'unico italiano a prendere il via del Vendée Globe 2020, tagliando il traguardo il 28 di gennaio in 8° posizione, a poche ore di distanza dal vincitore.

La Maison Ulysse Nardin, per celebrare la spettacolare liaison con la manifestazione velistica, ha creato alcuni segnatempo ad hoc tra cui il DIVER X CAPE HORN, un orologio che ha portato la tipica X a sfidare i mari più impietosi del mondo. Si tratta del segnatempo che oggi campeggia al polso di Giancarlo Pedote.

Con le cuciture del cinturino color zafferano bruciato per richiamare la Via delle Spezie nonché il terribile viaggio intorno alla Terra del Fuoco, la lunetta in carbonio e l’immediatamente riconoscibile  “X” che attraversa il quadrante, il Diver X CAPE HORN Ulysse Nardin – l’orologio ufficiale del Vendée Globe – è stato prodotto in edizione limitata a 300 pezzi. Il suo movimento UN-118 garantisce precisione in qualsiasi emisfero ad ogni ora del giorno e della notte. Il cinturino in tessuto è realizzato con un’innovativa tecnologia di sicurezza: regolabile e leggerissimo, si abbina magnificamente con la leggerissima cassa in carbonio.  La “X” nera satinata è stata stampata in rilievo al centro del quadrante.

La prova più difficile tra le regate oceaniche, il Vendée Globe parte e finisce a Les Sables d’Olonne, nella regione francese della Vandea. Caratterizzata dal divieto di aiuti strategici, attracchi a terra o assistenza a bordo in caso di problemi (che gli skipper devono risolvere da soli, con solo i mezzi che hanno imbarcato alla partenza e delle aventuali indicazioni del team tecnico a terra), questa regata mette gli skipper davanti a condizioni di gelo assoluto, onde gigantesche, cieli di piombo e burrasche ululanti mentre attraversano l’Atlantico e gli oceani australi per navigare in solitaria intorno al mondo sui suoi mari più temibili. Regata quadriennale, questa competizione – spesso definita “l’Everest dei mari” porta gli IMOCA in gara, imbarcazioni monoscafo di poco più di 18 metri, dalla costa francese lungo i 45.130 chilometri di percorso su una rotta intorno alla circonferenza terrestre. Per limitare il rischio di collisione con gli iceberg la Direzione di Gara ha stabilito una zona in cui è proibito navigare, chiamata Antarctic Exclusion Zone (AEZ) che circonda l’Antartico tra i 42°S a sud del Madagascar ed i 59° S fuori da Capo Horn.

Ulysse Nardin – Manifattura di Libertà
Ulysse Nardin è una manifattura all'avanguardia che si ispira all'universo marino e crea orologi per chi ama la libertà.
Fondata da Ulysse Nardin nel 1846, la Maison Ulysse Nardin, che fa parte del gruppo internazionale del lusso Kering dal novembre 2014, ha scritto alcuni dei capitoli più belli nella storia dell'Alta Orologeria. Il marchio deve la sua fama al legame con il mondo nautico: i suoi cronometri da marina sono tra i più affidabili mai realizzati e sono tuttora ricercati dai collezionisti di tutto il mondo. Pioniere nelle tecnologie d'avanguardia e nell'uso di materiali innovativi come il silicio, Ulysse Nardin è una delle poche manifatture ad avere le competenze necessarie per produrre in-house i propri componenti e movimenti di alta precisione. Uno straordinario livello di eccellenza orologiera che è valso al marchio un posto nel circolo più esclusivo dell'orologeria svizzera: la Fondation de la Haute Horlogerie. Oggi, dai suoi siti di Le Locle e La Chaux-de-Fonds in Svizzera, Ulysse Nardin persegue la sua ricerca della perfezione con cinque collezioni: Marine, Diver, Classico, Executive e il Freak.  Nel 2019, Ulysse Nardin introduce il fattore X nell’orologeria. www.ulysse-nardin.com
 
Giancarlo Pedote
Giancarlo Pedote, 45 anni, vive da tempo a Lorient, in Francia, una delle capitali della vela oceanica, dove si è trasferito per vivere sino in fondo la sua professione.
La sua storia comincia col windsurf e attraversa diverse classi di barche oceaniche. Mini 6,50, Figaro, Class 40, Multi50 (la parentesi del Moth) e l’Imoca 60.
Vincitore della Transat Jacques Vabre nella classe Multi 50 nel 2015; 2 volte Champion de France Promotion Course au Large en Solitaire; 2 volte Campione del Mondo classe Mini 6.50; Velista dell’Anno 2013 e 2015, Pedote è stato l’unico italiano presente al Vendée Globe 2020, che ha concluso in ottava posizione a bordo dell’IMOCA Prysmian Group.

Vendée Globe
Ad oggi il Vendée Globe è l’unica regata in solitaria che circumnaviga il globo terrestre senza fermate e senza assistenza. Questo evento ha seguito la scia del Golden Globe che ha inaugurato la prima circumnavigazione della Terra di questo tipo, passando per tre Capi (Buona Speranza, Leeuwin ed Horn) nel 1968. Vent’anni più tardi, dopo aver vinto due volte la BOC Challenge (regata in solitaria intorno al mondo con fermate), il navigatore Philippe Jeantot ha introdotto l’idea di una gara che circumnavigasse il globo ma senza alcuna fermata intermedia!  Così nasceva il Vendée Globe. Il 26 Novembre 1989, 13 navigatori partirono per gareggiare nella prima edizione che durò più di tre mesi. Solo 7 di loro riuscirono a raggiungere Les Sables d'Olonne.
Le 9 edizioni di quella che ormai è conosciuta come l’Everest degli oceani ha dato il permesso a 200 concorrenti di prendere il via a questa straordinaria competizione.  Solo 114 di loro sono riusciti a tagliare il traguardo. Già solo questo dato dimostra l’estrema difficoltà di questo evento mondiale in cui dei navigatori solitari  si confrontano con temperature polari, onde gigantesche, cieli plumbei e minacciosi che incombono sul Grande Sud. Il Vendée Globe è per i suoi partecipanti innanzitutto un viaggio attraverso gli oceani ma soprattutto nel profondo di se stessi… Ha premiato grandissimi navigatori: Titouan Lamazou nel 1990, Alain Gautier nel 1993, Christophe Auguin nel 1997, Vincent Riou nel 2005, François Gabart nel 2013 and Armel LeCléac'h nel 2017. Lo skipper di Finistère è diventato il detentore del nuovo record di gara con un tempo di percorrenza di 74 giorni. Solo un concorrente è riuscito a vincerla per due volte: Michel Desjoyeaux, nel 2001 e nel 2009.

Credit: Ufficio Stampa Giancarlo Pedote
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Agenzia Del Porto
Logo Riviera Vento
Logo Velscaf
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet