Attendere prego, invio in corso
AREA OPERATORI               
Login Registrati»
Password?
Novità
02/10/2019 - Al via la Barcolana51

Con la tradizionale cerimonia dell’alzabandiera, svoltasi oggi alle 12, Barcolana51 presented by Generali è ufficialmente iniziata. Nella sede della Società Velica di Barcola e Grignano e al suono della fanfara, il guidone sociale, la bandiera italiana e quella europea sono state issate a riva, e ora la grande festa può entrare nel vivo.

“Un inizio emozionante e ricco di contenuti - ha dichiarato il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz - la Barcolana inizia oggi con il grande potenziale dettato dalla prima edizione dello spin-off letterario e con la mostra SCART che è frutto della grande collaborazione con il GruppoHera e la Regione FVG. Dal punto di vista sportivo, assistiamo a una corsa ai team che vogliono vincere la regata da un lato, e dall’altro alla crescita della dimensione popolare e festosa dell’evento: basti pensare che già oggi abbiamo abbondantemente superato il record di iscritti di Barcolana Nuota 2018, con 318 iscritti”.

La prima giornata di Barcolana vede due grandi inaugurazioni di eventi culturali ospitati in prestigiosi spazi triestini: l’avvio della mostra "SCART: il lato bello e utile del rifiuto”, realizzata con Barcolana dal Gruppo Hera nel Palazzo della presidenza della Regione FVG in piazza dell’Unità d’Italia, e “Barcolana un mare di raccolti - viaggi e cultura del mare”, lo “spin off” letterario di Barcolana realizzato con Fondazione CRTrieste e Comune di Trieste, dedicato alla letteratura di mare e di viaggio, in programma al Castello di San Giusto fino al 6 ottobre e diretto da Alessandro Mezzena Lona.

CORSA PER LA VITTORIA - Intanto oggi è stata una giornata importante per quanto attiene i team che corrono per la line honour della 51.a edizione della Barcolana. Tempus Fugit ha presentato il progetto con Mitja Kosmina timoniere, Enrico Zennaro co-skipper e tattico, Ludde Ingvall co-skipper, il team correrà come annunciato sullo scafo classificatosi secondo nella edizione del cinquantesimo. Furio Benussi, invece, ha sciolto le riserve per quanto riguarda la barca che utilizzerà quest’anno: Morning Glory non è disponibile per il team, e sarà Wild Thing lo scafo che l’equipaggio detentore del titolo porterà in regata.

Torna Barcolana FUN, il contenitore di eventi, idee e sperimentazioni che porta in Barcolana 51 presented by Generali la vela ad alta velocità e ad alto tasso di adrenalina. L’edizione 2019 di BARCOLANA FUN, supportata anche quest’anno da SIRAM VEOLIA, contiene una imperdibile “Special Edition” dedicata al mondo del foiling, con un testimonial d’eccezione.

In Barcolana, infatti, arriva il monotipo 69F, primo monoscafo foiling navigabile in team, una barca a vela lunga 6,9 metri capace di volare sul mare con tre persone di equipaggio. Rivoluzione nella vela monotipo, lanciato poco meno di un anno fa in Italia, sarà protagonista in Barcolana dal 5 al 12 ottobre con diverse iniziative, tutte gratuite e tutte aperte al pubblico, in pieno spirito barcolano, con la possibilità di navigare a bordo di questa innovativa barca e conoscere uno dei più grandi e amati campioni di vela olimpica del mondo.

SANTIAGO LANGE IN BARCOLANA - A supportare il progetto del 69F, a divulgare la vela foil in Barcolana, sarà infatti la medaglia d’oro alle Olimpiadi 2016 (Rio de Janeiro) in classe Nacra 17, Santiago Lange, che arriverà a Trieste giovedì 10 ottobre: un grande campione della vela pronto a entrare nel pieno spirito dell’evento di Trieste, con l’obiettivo di far provare e spiegare la vela foil a tutti grazie al progetto 69F Academy.

LA LECTIO MAGISTRALIS DI LANGE - Per spiegare la sua passione per la vela, l’interesse per i foil, la volontà di rendere accessibile a tutti il volare sull’acqua attraverso la 69F Academy, la prima innovativa academy per monoscafi foiling; ma anche raccontare la sua esperienza olimpica e la sua vita, Santiago Lange terrà una lectio magistralis di vela, aperta a tutti gli appassionati: l’appuntamento è giovedì 10 ottobre alle ore 18 alla Società Triestina della vela, un’occasione imperdibile per conoscere l’uomo che ha compiuto un’impresa eroica. Santi Lange, classe 1961, ha vinto infatti l’Oro a Rio in Nacra 17, in coppia con Cecilia Carranza Saroli: non solo era il velista “più grande” iscritto alle Olimpiadi, ma anche i suoi due figli hanno partecipato alla stessa competizione. Meno di un anno prima dell’oro, a Lange era stato diagnosticato un cancro e nove mesi prima di ottenere l’oro olimpico (con un solo punto di vantaggio sul team australiano, in una medal race che rimarrà indelebile nella memoria degli appassionati di vela) era stato operato e gli era stata asportata una parte di polmone: il suo recupero dall’operazione era coinciso così con la preparazione olimpica. Lange aveva già rappresentato l’Argentina nelle Olimpiadi del 1988, 1996, 2000, 2008 ottenendo due volte il bronzo in classe Tornado. Campione del mondo 4 volte (Snipe e Tornado), ha partecipato sia alla Volvo Ocean Race che all’America Cup.

IL 69F IN PIAZZA DELL’UNITÀ - In Barcolana il 69F approderà il 5 settembre: saranno due le barche presenti a Trieste, una “issata” in piazza dell’Unità d’Italia, nel cuore del Villaggio Barcolana, con l’obiettivo di far vedere a tutti gli appassionati le particolari appendici e il rivoluzionario scafo, mentre l’altra sarà a disposizione in mare, con base operativa nella sede della Società Velica di Barcola e Grignano.

69F TEST GRATUITI - Dal 5 al 12 ottobre, tutti gli appassionati di vela potranno infatti provare l’esperienza del volo a pelo d’acqua a bordo del 69F assieme a un esperto della 69F Academy, la prima innovativa academy per monoscafi foiling firmata da Santi Lange. Per partecipare, basta essere un esperto velista, avere una cerata e prenotarsi tramite le indicazioni sul sito www.barcolana.it/Fun o inviando una email a regate@svbg.it. I velisti che fanno parte delle squadre agonistiche degli Yacht Club potranno partecipare a una sfida di velocità: potranno scegliere la finestra con maggior vento sulla base delle loro previsioni, presentarsi da soli o in coppia, e navigare sui foil il più veloci possibile: ogni giorno verrà compilata una speciale classifica che vedrà in testa chi raggiunge il picco di velocità a vela su foil per la durata di tre secondi. La classifica decreterà così il KING AND QUEEN OF THE SPEED del Golfo di Trieste, un titolo a dir poco ambito tra gli appassionati di vela, windsurf e kitesurf che formalmente e informalmente, lungo tutto l’anno, si sfidano in Golfo.

IL RECORD DI PERCORRENZA DEL PERCORSO BARCOLANA - Lungo solo 6,9 metri, il 69F non ha timori reverenziali nei confronti dei super maxi della Barcolana, convinto di poter - con il puro obiettivo di promuovere la vela nel suo complesso - sfidare i Maxi Yacht protagonisti della regata di Trieste. Ne è nata così una sfida alla Davide contro Golia: riuscirà il piccolo 69F a impiegare meno tempo dei super maxi a navigare lungo il percorso della Barcolana? Giovedì 10 ottobre, in un orario da definire a seconda delle condizioni meteo, il 69F sfiderà il percorso della Barcolana, per provare a misurarsi sulle 13 miglia.

ISCRIZIONI - Continua intanto il flusso di armatori che alla SVBG sta perfezionando la propria partecipazione alla Barcolana. Alle 17 di oggi erano 790 gli iscritti alla regata.

INAUGURATA LA MOSTRA SCART - Alla presenza del Presidente della Regione FVG Massimiliano Fedriga, è stata inaugurata questo pomeriggio “SCART: il lato bello e utile del rifiuto”. Il cortile interno del Palazzo della Regione ospita infatti fino al 20 ottobre una trentina di installazioni (riproduzioni di figure umane e animali, e una serie di quadri) di grandi dimensioni interamente realizzate con scarti di lavorazione industriale. La mostra, a ingresso gratuito, apre alla città il cortile interno del Palazzo della Regione (ingresso da via del Mercato Vecchio con orario continuato 10-19), creando una forte integrazione con il Villaggio lungo le Rive e la piazza dell’Unità. Le opere in mostra sono realizzate nell’ambito del progetto SCART del Gruppo Hera e sono frutto della collaborazione fra le Officine SCART e le Accademie di Belle Arti di Firenze, Bologna e Carrara.

AL VIA BARCOLANA UN MARE DI RACCONTI - Il Festival letterario spin off di Barcolana è stato inaugurato nel pomeriggio. L’idea per questo nuovo evento “Nasce - ha spiegato Mitja Gialuz - dal libro edito con Giunti in occasione di Barcolana50, che aveva messo assieme voci e punti di vista sulla vela e il viaggio: un’esperienza importante e quasi magica, cui volevamo, con Alessandro Mezzena Lona che ne aveva curato il testo e oggi è direttore del Festival, dare seguito. Il Festival parlerà per cinque giorni di cultura del mare a tutti, nel modo in cui Barcolana si pone, con semplicità e voglia di coinvolgere il pubblico”. Protagonisti di oggi del Festival il regista Pupi Avati e la scrittrice Catherine Poulain che ha vissuto in prima persona di una avventura di mare unica: per dieci anni, la scrittrice francese, che a Trieste presenta “Il grande marinaio” (ed. Neri Pozza) ha lavorato sulle navi da pesca dell’Alaska, fino a quando il servizio d’immigrazione americano l’ha scoperta ed espulsa perché era senza permesso di lavoro. Sospeso tra racconto di viaggio, romanzo di formazione, ricerca mistica del rapporto tra uomo e Natura, il libro è il ritratto di una donna minuta e testarda che non ha paura di andare incontro all’avventura.

DOMANI, 3 OTTOBRE - Domani, giovedì 3 ottobre, Barcolana si svolge ancora a terra, in attesa delle prime regate del fine settimana. Tra i principali eventi, l’inaugurazione nella sede del quotidiano Il Piccolo (Trieste, via Mazzini 14) della mostra “Un mare di manifesti” - 30 anni di Barcolana raccontati attraverso il graphic design, esposizione dei manifesti che hanno caratterizzato la storia della regata, ospite Olimpia Zagnoli, che ha disegnato il manifesto 2019 della regata. Nella seconda giornata del festival letterario, protagonisti a San Giusto Andrea Maggi, Andrea Tarabbia, Olimpia Zagnoli, Pietro Spirito, Luca di Fulvio, Giovanni Modaffari, Franco Farinelli, Sergio Zilli, Riccardo Cepach, Mick Walton. Alle 10.30 si inaugura al Magazzino delle Idee la mostra “L’omino di niente” che celebra i cent’anni dalla nascita di Gianni Rodari ed è organizzata dall’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale, in collaborazione con la casa editrice triestina EMME. Si chiude alle 20.30 al circolo sloveno di via Bonafata con lo spettacolo "Zois_it illuministi globali”, realizzato dal Teatro Stabile Sloveno in collaborazione con ZSKD (Unione dei Circoli Culturali Sloveni) e Teatro Miela/Bonawenturala e, alle 21, con la proiezione di “Pianeta mare” di Andrea Segre al cinema Ariston.

Credit: Ufficio stampa Barcolana
Redazione Velanet

SEZIONE NOTIZIE
  Notizie
Le notizie dal mondo della vela.
Ricerca le più datate in Archivio
Novità
Nuovi prodotti, iniziative, novità.
Ricerca le più datate in Archivio
InfoAziende
I comunicati degli operatori
 
ARGOMENTI
   
ARCIPELAGO
 
Logo Centro Velico Caprera
Logo Riviera Vento
Logo Agenzia Del Porto
 
   Website info    |    Contatti copyright 1996-2012 / Velanet